Archivio della categoria: CITES

#5: Dovrei sentirmi in colpa a sognare una borsa in coccodrillo?

La borsa in coccodrillo: un danno o un beneficio per la salvaguardia della specie?

* N.B. Tutto ciò che è indicato di seguito fa riferimento a prodotti in pelle di coccodrillo; tali informazioni, tuttavia, valgono anche per i prodotti in pelle di pitone. Principi e idee sono abbastanza simili. 

Immagina una borsa chic in pelle di coccodrillo esposta nella vetrina di una boutique alla moda in centro. Come ti senti guardandola? Entusiasmato dalla sua esclusività e spinto dal desiderio di acquistarla subito? Infastidito dall’utilizzo della pelle di un animale esotico? Oppure totalmente indifferente? Hai mai sentito parlare del Cites?

“Ma cosa ha a che fare una borsa in coccodrillo con il CITES? E, soprattutto, cosa ha a che fare con me?”  Ti starai chiedendo e hai ragione, perché questo collegamento, anche se diretto ed immediato, non è ovvio e familiare per molti di noi. 

Eppure, è proprio grazie al rispetto delle norme del CITES che l’acquisto di questa borsa non solo non danneggerà l’ambiente, ma stimolerà anche la crescita di questi animali nel loro habitat naturale. 

Non ci credi? Invece è proprio così! Vediamo insieme come funziona.

La borsa in coccodrillo è un danno o un beneficio per la salvaguardia della specie?

Continua a leggere

#3: Cos’è il certificato Cites? Spieghiamolo con termini semplici e chiari.

Quest’oggi desideriamo affrontare un argomento molto importante non solo per noi che abbiamo anni di esperienza alle spalle, ma per chiunque decidesse per la prima volta, di entrare in contatto con il settore del commercio di articoli in pelle esotica: il certificato CITES.

Prima di introdurre l’argomento, ci teniamo a farti sapere che in questo articolo non utilizzeremo termini specifici, difficili da capire; chiunque desideri approfondire l’argomento in modo più dettagliato, infatti, può semplicemente ricorrere ad una ricerca su Google (o visitare il nostro sito web).

Tuttavia, una ricerca su Google non sempre riesce a spiegare in maniera esauriente all’acquirente o a chi è interessato all’argomento, in cosa consista davvero questo certificato Cites, perché è così importante e a chi è indirizzato.
In questo articolo, volgiamo raccontarti con parole semplici e occhi diversi „il senso e lo scopo“ di questo documento.

Continua a leggere

#2: L’acquisto consapevole del prodotto realizzato in pelle esotica

La pelle esotica e le creazioni realizzate con essa sono un tema tanto ampio quanto difficile da trattare. La volta precedente abbiamo parlato dell’indistruttibilità e della resistenza al tempo di questa pelle, questa volta vogliamo affrontare un argomento che, a nostro parere, è uno dei più delicati: è corretto o no comprare e vendere prodotti di questo genere? Qual è il loro peso sulla natura? 

Ci occupiamo della produzione e della distribuzione di articoli realizzati in pelle esotica già da molti anni (pitone, coccodrillo, alligatore e struzzo) durante i quali siamo venuti a contatto con molte persone da tutto il mondo e con i loro diversi approcci all’argomento; sfortunatamente, abbiamo constatato che la maggioranza si può dividere in due grandi categorie, entrambe troppo categoriche e inevitabilmente sbagliate. 
Continua a leggere

Offese e minacce ai danni di chi vende prodotti in pelle esotica: come reagire?

Sempre più spesso, molte organizzazioni che si occupano della salvaguardia e del benessere degli animali esprimono in rete le loro argomentazioni e i loro punti di vista in modo provocatorio e denigratorio nei confronti di coloro che commerciano ogni genere di derivato animale.

Queste pubblicazioni sono solitamente accompagnate da immagini sanguinolente e crude, volte a provocare shock immediato, anche nel più impassibile dei lettori, il quale sente di dover, immediatamente e in maniera concreta, manifestare il suo dissenso. A chi? Ovviamente, a qualsiasi azienda che commercia quel determinato prodotto. Tale azienda, che potrebbe essere la tua, si vede improvvisamente sommersa da una tempesta di commenti negativi, offese e minacce. A questo punto, poiché siamo tutti umani, è facile che un dipendente o un tuo sostenitore, possa trovarsi improvvisamente di fronte ad un limite emotivo, senza riuscire a sostenere oltre un dialogo. Come reagire a tutto questo? Continua a leggere

L’A,B,C della pelle esotica

Oggigiorno è sempre più complesso spiegare ed aprire al cliente le porte del vasto mondo della pelle esotica, sicuramente anche a causa delle nuove tendenze di vita e di riguardo che si hanno verso il mondo animale.

È per questo che determinati tipi di prodotti, realizzati con i più pregiati pellami di coccodrillo, alligatore, pitone e struzzo vengono sempre più spesso visti con occhio critico dalla nuova società, accusando i produttori e gli amanti di questo genere di pelli, di essere causa dell’estinzione di tali specie.

In realtà, molti ignorano l’esistenza della certificazione CITES ,Convention on International Trade in Endangered Species of wild fauna and flora, o meglio conosciuta come Convenzione sul commercio internazionale delle specie in via di estinzione di flora e fauna selvatiche, tenutasi a Washington nel 1973, che ha l’obiettivo di regolare e monitorare il commercio internazionale delle specie in via di estinzione; tale documento ha lo scopo, in una visione paradossale del tema, di salvaguardare e garantire la conservazione degli ecosistemi delle specie minacciate, favorendo, quindi, la riproduzione delle stesse; nello specifico, le specie protette da tale convenzione, sono classificate in base al livello di minaccia di estinzione, e per questo divise in tre categorie. A tal proposito, è obbligatorio essere in possesso del documento CITES, richiedendolo presso le autorità competenti, per poter commerciare da e verso l’Europa con parti di specie animali contemplate dalla convenzione, o prodotti che ne derivano, come ad esempio gli accessori.

CITES logo

Aderendo alla CITES e rispettando le regolamentazioni vigenti, si favorirebbe senza dubbio la salvaguardia degli habitat di numerose specie che, purtroppo, oggigiorno sono sottoposte alla minaccia della loro estinzione, a causa dell’illegalità che spesso caratterizza la loro commercializzazione.

 

In che modo il CITES influenza la nostra produzione?

Tutti i pellami che lavoriamo provengono, ovviamente, dai propri luoghi di origine: l’alligatore americano dalla Louisiana, il coccodrillo dal Sud Africa, Australia ed Asia, i pitoni dall’Asia e gli struzzi dall’Africa. Continua a leggere

Commercio di prodotti in pelle esotica

Gleni è presente sul mercato europeo ed internazionale da diversi anni, promuovendo nel tempo i suoi manufatti artigianali realizzati in pelle esotica e facendo proprio del concetto di artigianalità e di Made in Italy una filosofia da seguire.

I nostri clienti sanno bene con quanto amore e dedizione ci prendiamo cura dei nostri prodotti, dal momento della loro creazione su carta fino alle ultime opere di finitura poiché, per noi, anche il più semplice accessorio ha un valore inestimabile in termini di affetto.
Sono tante le persone che, nel corso di questi anni, pur con un po’ di reticenza iniziale, si sono avvicinate al nostro mondo e, al di là della bellezza e della qualità dell’articolo, si sono interessate a conoscere più da vicino ciò che gravita attorno al commercio di prodotti in pelle esotica: leggi e divieti che ne regolano l’acquisto e la vendita, sanzioni (anche penali) che puniscono tutti coloro che le trasgrediscono, limiti al di là dei quali, non ci è permesso andare.

 

Altri articoli sull’argomento:

Cosa è il certificato Cites?

L’acquisto consapevole dei prodotti realizzati in pelle esotica

Alligatori – Non più specie animali a rischio, grazie a ben organizzati programmi di conservazione


 

Se, da un lato sono molte le persone che, da iniziali scettiche, con il tempo e le informazioni fornite, si sono trasformate in sostenitori, dall’altro, sono ancora tanti quelli che, non conoscendo da  vicino cosa ruota attorno al commercio di articoli realizzati in pellame esotico, continuano ad inviarci e-mail o feedback arrabbiati (spesso anche minacciosi e imprecatori) accusandoci di essere solo dei criminali senza scrupoli avidi di denaro, che non esitano ad uccidere animali innocenti ed in via di estinzione, come pitoni, anaconde,  coccodrilli o alligatori. Continua a leggere

Alligatori – Non più specie animali a rischio, grazie a ben organizzati programmi di conservazione.

Alligatori – Non più specie animali a rischio, grazie a ben organizzati programmi di conservazione.

Pelle di alligatoreSe da un lato il commercio di articoli in pellame esotico riceve molti apprezzamenti e lodi dagli amanti del lusso e della raffinatezza, d’altro canto non possono certo mancare dubbi ed incertezze da parte di tutti coloro che hanno a cuore il rispetto per l’ambiente, la natura e gli animali che la abitano.

Molti temono infatti, che il commercio di articoli in pelle esotica possa rappresentare un rischio per tutte quelle specie animali che, secondo un’opinione pubblica non sempre ben informata, potrebbero risultare a rischio di estinzione. Continua a leggere